venerdì 30 settembre 2016

Crostata con farina di grano saraceno alle 5 spezie e confettura di ribes (gluten free)


Buon venerdì a tutti, finalmente siamo arrivati al week-end! Oggi, come quasi tutti i venerdì, vi propongo di chiudere in dolcezza...che dite? Si puo' fare? Per di più, sono emozionatissima perchè ad abbellire il mio set ci sono i meravigliosi tessili di Ars Unica, non li conoscete? Il loro sito di e-commerce sarà presto on line e io non vedo l'ora! Producono pezzi unici per la casa, e non solo, con tutta la qualità del made in Italy miscelata a creatività e buon gusto! Presto potro' parlarvi di un bel progetto che condivideremo insieme, per il quale sono davvero al settimo cielo...ma non posso anticiparvi nulla!! Per il momento vi dovrete accontentare della ricetta della crostata ma...stay tuned!!! Buon week-end bella gente!!


Ingredienti per una crostata da 24cm di diametro:

  • 200g di farina di grano saraceno
  • 200g di farina senza glutine (sostituibile con 200g di farina 00)
  • 200g di zucchero
  • 200g di burro
  • 2 uova
  • qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
  • 1 cuchiaino generoso di miscela 5 spezie
  • 1 pizzico di sale
  • confettura di ribes (o more o mirtilli)
  • gelatina di albicocche per lucidare
  • zucchero a velo



Procedimento:

1) Preparate la frolla: Lavorate le due farine con il burro freddo tagliato a cubetti, lo zucchero, il sale e la vaniglia fino ad ottenere un composto sbriciolato. Tostate le spezie in un pentolino per pochi secondi, facendo attenzione a non farle bruciare, e unitele agli altri ingredienti. Aggiungete quindi le uova lavorando velocemente fino a che l'impasto non risulterà liscio ed omogeneo. Dividetelo in due parti (una più grande dell'altra), coprite con la pellicola e riponete in frigorifero per almeno 30 minuti, finchè la frolla non risulterà compatta e ben lavorabile.
2) Stendete la frolla (la parte più grande) e foderatevi una tortiera precedentemente imburrata ed infarinata (sempre con la farina senza glutine). Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e distribuitevi sopra la confettura. Con l'altro pezzo di frolla ricavate le strisce di  impasto che andranno a formare la classica griglia della crostata.
3) Infornate a 180° per circa 30-40 minuti, finchè la frolla non sarà ben cotta e dorata. Lasciate raffreddare e lucidate la superficie della torta spennellando della gelatina di albicocche scaldata. Finite spolverizzando a piacere la circonferenza della crostata con lo zucchero a velo. Servite.


mercoledì 28 settembre 2016

Ossibuchi al limone e albicocche secche


Io amo smisuratamente gli ossibuchi, insieme agli stichi di maiale, le guance di manzo e tutte quelle carni a lunga cottura che finiscono per staccarsi dall'osso e sciogliersi in bocca! Penso siano tra i primi posti nella mia personale classifica dei comfort food. Sono piatti appaganti che insieme ad un ricco purè di patate o ad una croccante e dorata teglia di patate al forno, attivano all'istante la mia salivazione...wow!!! Oggi vi propongo una versione un po' diversa dalle tradizionali, i limone conferiscono una piacevole acidità, mentre le albicocche regalano dolcezza, se vi piacciono i sapori particolari questo piatto fa per voi! 


Ingredienti per 4 persone:

  • 4 ossibuchi di vitello
  • 1 cipolla rossa
  • 2 limoni bio
  • 10 albicocche secche
  • 500ml di brodo di manzo o vitello
  • 2 cucchiai di farina
  • 1 mazzolino di prezzemolo fresco
  • olio extravergine d'oliva
  • 1 noce di burro
  • sale
  • pepe



Procedimento:

1) Incidete gli ossibuchi sui bordi esterni, in modo che la membrana che li circonda si snervi e gli ossibuchi rimangano ben stesi durante la cottura. Asciugate delicatamente la carne con della carta da cucina. 
2) Mondate la cipolla, affettatela finemente e fatela soffriggere in una casseruola con un giro d'olio e la noce di burro. A questo punto rosolate gli ossibuchi, precedentemente infarinati, a fiamma viva finchè non saranno ben dorati da ambo i lati. Bagnate con il brodo caldo, regolate di sale e pepe, abbassate la fiamma, coprite e cuocete per circa 45 minuti.
3) A questo punto aggiungete i limoni tagliati a metà e le albicocche secche, se necessario aggiungete dell'acqua calda per allungare il fondo di cottura. Continuate a cuocere a fiamma dolce per altri 45 minuti. A questo punto la carne dovrebbe essere tenera e il fondo di cottura cremoso ma non troppo ristretto (regolatelo sempre con acqua calda). 
4) Servite gli ossibuchi con un filo di olio a crudo, il prezzemolo fresco tritato e una generosa macinata di pepe.